L’omeopatia influenza l’espressione genetica nelle cellule tumorali

testingResearchers have discovered that very highly diluted homeopathic drugs can modify gene expression in cervical cancer cells1. Thus, diluted homeopathic drugs could be used in combination with anticancer drugs to treat various cancers.

To probe the effects of homeopathic drugs on gene expressions, the researchers prepared two homeopathic drugs by highly diluting alcohol-based root extracts of two medicinal plants: Hydrastis canadensis and Marsdenia condurango. They then treated cultured cervical cancer cells with the drugs and a placebo drug for two days in a carbon dioxide incubator.

The homeopathic drugs activated a host of genes, triggering apoptosis — a process that kills cancer cells in a controlled way. The drugs induced cell death by altering DNA methylation, an epigenetic process that is known to modify gene expression without changing DNA sequences.

Of all the activated cancer-related genes, a marker gene known as SMAD4 was found to be activated by the homeopathic drugs. This gene triggers a cascade of cellular events that eventually suppress tumour growth.

“Since the homeopathic drugs are very highly diluted, they are non-toxic and could be used as nanomedicines for personalized treatment that depends on the individual genome,” says lead researcherAnisur Rahman Khuda-Bukhsh.

I ricercatori hanno scoperto che i rimedi omeopatici altamente diluiti possono modificare l’espressione genica di alcune cellule cancerogene. Pertanto, i farmaci omeopatici diluiti potrebbe essere utilizzato in combinazione con farmaci antitumorali per il trattamento di vari tipi di cancro.

Per sondare gli effetti dei farmaci omeopatici sulle espressioni geniche, i ricercatori hanno preparato due farmaci omeopatici di altamente diluendo estratti di radice a base di alcol di due piante medicinali: Hydrastis canadensis e Marsdenia Condurango. Hanno poi trattato alcune cellule di cancro cervicale coltivate con i farmaci e un farmaco placebo per due giorni in un incubatore anidride carbonica.

I farmaci omeopatici hanno attivato ​​una serie di geni, innescando apoptosi – un processo che uccide le cellule tumorali in modo controllato. I farmaci morte cellulare indotta alterando metilazione del DNA, un processo epigenetico che è noto di modificare l’espressione genica senza modificare sequenze di DNA.

Di tutti i geni correlati al cancro attivati, un gene marcatore chiamato SMAD4 è risultato essere attivato dai farmaci omeopatici. Questo gene innesca una cascata di eventi cellulari che alla fine sopprimere la crescita tumorale.

“Dal momento che i farmaci omeopatici sono molto altamente diluite, che non sono tossici e potrebbero essere utilizzati come nanomedicine per il trattamento personalizzato che dipende dal genoma individuale”, spiega il ricercatore Anisur Rahman Khuda-Bukhsh.

References
1. Saha, S. K. et al. Ultra-highly diluted plant extracts of Hydrastis canadensis and Marsdenia condurango induce epigenetic modifications and alter gene expression profiles in HeLa cells in vitro.J. Integr. Med. 13, 400–411 (2015)
Source: http://www.natureasia.com/en/nindia/article/10.1038/nindia.2015.154

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...