Gastrite cronica linfocitaria ed Helicobacter

Patologia: Gastrite cronica linfocitaria, gastrite da Helicobacter

Animale: Cane, husky/meticcio, femmina, 5 anni

Autore: Dr. David Bettio

Copyright ©  2009-2010  - Omeopatia Veterinaria - Dr. David Bettio, Med. Vet.

_________________________________________________________

Che cos’è la gastrite cronica linfocitaria?

E’ una patologia in cui un fitto infiltrato linfocitario pervade lo strato epiteliale della mucosa e la lamina propria. I linfociti sono esclusivamente linfociti T (CD8+). La gastrite generalmente è limitata al corpo gastrico, e provoca sintomi generici come dolore addominale, anoressia, nausea e vomito. Sebbene sia di natura idiopatica, il 45-60% dei casi è associato al morbo celiaco (negli umani). Per questo motivo è probabile una patogenesi immunitaria. La gastrite cronica è definita dalla presenza di alterazioni infiammatorie croniche della mucosa che conducono ad atrofia e a metaplasia intestinale, di solito in assenza di erosioni. Le alterazioni epiteliali possono assumere i caratteri della displasia e costituire la base per lo sviluppo di carcinomi. Nella gastrite cronica sono degni di nota i sottogruppi eziologici distinti e i caratteri istopatologici che variano nelle differenti parti del mondo. Nei paesi occidentali, la prevalenza dei quadri istologici indicativi di gastrite cronica in età avanzata è superiore al 50%. Le principali cause della gastrite cronica sono:1.  infezione cronica da Helicobacter Pylori; 2.  patologie autoimmuni, in associazione con anemia perniciosa; 3. postumi di interventi chirurgici, soprattutto antrectomia con gastrienterostomia, con reflusso di secrezioni biliari e duodenali; 4.  patologie della motilità e meccaniche, compresi occlusioni, benzoari (concrezioni endoluminali) e atonia gastrica; 5. malattie granulomatose (es. morbo di Crohn); 6. altre cause: amiloidosi, malattia graft-versus-host, uremia. L’associazione eziologica più importante per la gastrite cronica è l’infezione cronica da H.Pylori. Il nesso è stato scoperto nel 1983, quando il batterio era denominato Campylobacter Pyloridis. Da allora gli studi hanno fruttato un enorme bagaglio di conoscenze sulle proprietà del batterio e sul suo ruolo nella patogenesi gastrica. L’efficacia del trattamento con antibiotici ha rivoluzionato la gestione terapeutica della gastrite cronica e dell’ulcera peptica. L’H.Pilory è presente nel 90% dei pazienti affetti da gastrite cronica antrale. La prevalenza della colonizzazione aumenta con l’età, raggiungendo il 50% nei soggetti asintomatici americano adulti oltre i 50 anni. A Portorico, tale parametro supera l’80% negli adulti. Quì l’infezione sembra sia contratta nell’infanzia e che persista per decenni. La modalità di trasmissione di questo batterio non è ancora stata ben definita, sebbene le vie oro-orale e oro-fecale e la diffusione ambientale sembrino eventi possibili (in genere scarse condizioni igieniche e ambientali). Da notare è che la maggior parte dei soggetti infetti,pur presentando la gastrite associata ad infezione, è asintomatica. Di conseguenza gli individui infetti hanno un rischio aumentato di sviluppare una ulcera peptica e cancro gastrico.

Che cos’è l’Helicobacter?

Helicobacter pylori è un batterio gram negativo flagellato acidofilo, il cui habitat ideale è il muco gastrico situato nello stomaco. Tale resistenza ad un pH di 1 o 2 gli è conferita dalla produzione dell’enzima ureasi, il quale crea intorno al batterio un microambiente compatibile con la sua esistenza.  La maggior parte degli individui ne è portatore ma, un buon equilibrio fra potere patogeno del microrganismo e difese immunitarie del soggetto normalmente garantisce un’adeguata protezione, proprio per questo motivo i soggetti con una marcata immunodeficienza sono particolarmente esposti a tale agente. La particolarità di questo batterio è quella che vive soltanto in ambiente acido protetto da uno strato di muco, per questo motivo si trova soltanto nello stomaco. Produce un enzima chiamato ureasi, che gli permette di neutralizzare l’acidità gastrica e di sopravvivere. Una volta insediato nello stomaco, non fa altro che sottoporre la mucosa ai metaboliti tossici da esso prodotti. Il batterio può produrre sostanze che causano danni alle cellule e con il tempo possono sopraggiungere gastrite ed ulcera (fonte: wikipedia).

_________________________________________________________

Caso clinico

Data: 4-12-09

Vengo contattato telefonicamente dal proprietario che richiede una terapia alternativa alle cure tradizionali che non hanno avuto effetti desiderati. Il proprietario racconta che da sempre il cane tende ad avere crisi di vomito una volta al mese, vomito con sangue. Ha sempre mangiato molta erba. Ha vomito e diarrea periodicamente. A settembre 2009 ha fatto la vaccinazione antirabbica. Dopo il vaccino ha fatto feci di consistenza molle-liquida, forse imputabile a vaccino, forse all’acqua del mare visto ceh eravamo stati in vacanza al mare, forse al viaggio. Mangia tutto senza grossi problemi. Sete: beve da tutte le parti. Mind: vivace , affettuosa, fa molte feste, gioca molto. Ha tante paure, paura dei petardi, della macchina, salire in macchina. Ha paura delle tende che si muovono, no paura del temporale. Dorme a letto con noi o sul divano. È molto calorosa perché c’è dentro husky, ama la neve e l’acqua. L’iridologo ha suggerito di iniziare una terapia con Arsenicum album 9 CH.

1 STOMACO – VOMITO – costante 4
2 SINTOMI GENERALI – PERIODICITÀ 147
3 STOMACO – VOMITO; TIPO DI – marrone 22
4 STOMACO – VOMITO; TIPO DI – sangue, di – grumi, a 20
5 STOMACO – VOMITO – bevendo – dopo aver bevuto 82
6 MENTE – PAURA – rumore, a causa del 43
7 MENTE – PAURA – sconosciuto; di cio’ che è 4
8 MENTE – PAURA – irragionevole 2
ars. sulph. phos. ip. lyc. chin. nit-ac. nux-v.
6/11 5/6 4/8 4/7 4/7 4/6 4/6 4/6
1 1 1
2 3 2 2 3 2 3 3 2
3 2 1 1 1
4 1 1 1 1 1 1
5 3 1 3 2 2 1 1 2
6 1 2 2 1 1 1
7 1
8

Prescrizione : Phosphorus 30 CH 5 gocce BID

Data: 7-12-09

Il venerdì sera, dopo la nostra telefonata, abbiamo subito dato Phosphorus alla cagnetta, come da Lei consigliato. Ha smesso di vomitare e già sabato a pranzo ha voluto mangiare. Ad oggi continua a stare bene. La cagnetta ha paura di andare in macchina (trema), ha paura del vento in casa (se sbattono le porte o si muovono le tende) e ha terrore dei petardi e dei botti di fine anno, vista la risposta positiva all’omeopatia, c’è qualcosa che potremmo darle per queste paure?  Prescrizione: Phosphorus 30 CH 5 gocce BID

Data: 5-01-10

Vomito persistente con sangue  e inappetenza.  Prescrizione: Phosphorus 200k monodose

Data: 6-01-10

Nessuno miglioramento, ha smesso di mangiare e bere, vomito ematico, abbattimento sensorio, no sete. Prescrizione: Nux-vomica 15 CH 2 gr ogni 30’

Data: 10-01-10

Visita omeopatica – Racconto spontaneo: Ottobre 2009: primo episodio di vomito e inappetenza, vomito ematico, vomitava sangue . Trattato con Rubrocillina® e cortisone. E’ stata bene per 3 giorni poi nuovamente crisi: vomito ematico ogni 2 giorni. Feci liquide. Richiesti esami radiologici e biopsia. Novembre 2009: i veterinari hanno fatto una anestesia ed effettuato RX. Ipotizzavano un corpo estraneo gastrico. Esito negativo. Dicembre 2009: Biopsia: Gastrite cronica linfocitaria e gastrite da Helicobacter. Iniziata terapia con metronidazolo. Nonostante la terapia ha ripreso a vomitare. Non mangiava e non beveva. L’iridologo aveva suggerito Arsenicum 9CH 5 gr bid. L’abbiamo somministrato assieme alle terapie, e l’ha fatta vomitare senza sangue. Con Phosphorus 30 CH ha ripreso appetito. Per 9 giorni è stata bene. Poi nuovamente ha vomitato ma questa volta solo piccole tracce di sangue, inappetenza. E’ stata prescritta NUX-V 15 CH 3 granuli ogni 30′. Ha smesso di vomitare e ha ripreso a mangiare. Dopo nux-vomica: feci molli, flati maleodoranti. A fine Agosto 2009 è stata fatta la vaccinazione antirabbica + lyme  (26-08-09) , e poi siamo andati al mare in Corsica: non stava male ma faceva feci molli, liquide. Dieta: pasta riso con carne/cavallo. Anamnesi remota: ha sempre avuto il vizio di mangiare l’erba poi vomitava. Anche diarrea. La lascio dalla domenica sera al venerdì ai miei genitori, prima eravamo sempre assieme. Lei è contenta, ha tutto il giardino attorno. Con gli altri animali: fin da piccola giocava con tutti. E’ stata morsa da Pastore tedesco 3 volte. Poi è diventata diffidente, i cagnetti piccoli li snobba, va con i cani grossi anche più grande di lei. Gioca tanto. Se prendo per mano un bambino, lei lo lecca, lo guarda. Li cerca. Paure: trema ad andare in auto. Ho fatto un incidente lieve con lei. Aveva un anno, era sul sedile posteriore. Dopo l’incidente non ha avuto grossi problemi, ma da quando ho cambiato la macchina lei ha paura. Ha una grande paura del vento che sbatte le porte. Paura dei botti, non paura del temporale. Desideri/Avversioni: dopo vomito cercava l’acqua. Le piace il formaggio pecorino (salato). Il gelato. Mangia la neve, mangia le feci dei cavalli.

1 STOMACO – VOMITO; TIPO DI – sangue, di 134
2 STOMACO – APPETITO – mancante 307
3 SINTOMI GENERALI – VACCINAZIONE, dopo 37
4 SINTOMI GENERALI – EMORRAGIA – sangue – rosso vivo 57
5 MENTE – AFFETTUOSO – ricambia l’affetto 3
6 MENTE – INDUGIA (rimugina) – passati avvenimenti sgradevoli, su 64
7 MENTE – SENSIBILE – rumore, al 192
8 STOMACO – VOMITO – bevendo – riscalda nello stomaco; non appena l’acqua 5
9 SINTOMI GENERALI – CIBI e bevande – latte – desiderio 72
10 SINTOMI GENERALI – CIBI e bevande – gelato – desiderio 38
11 STOMACO – ULCERE 101
12 SINTOMI GENERALI – PERIODICITÀ 147
13 SINTOMI GENERALI – PERIODICITÀ – settimana – ogni 29
14 MENTE – COMPAGNIA – desiderio di – solo aggr.; quando è 55
phos. ars. sil. sulph. calc. sep. nat-m.
14/31 11/24 11/23 11/23 10/17 9/20 9/19
1 3 2 2 2 2 2 1
2 3 3 3 3 3 3 3
3 1 2 4 4 1
4 2 2 1 2 1 2 2
5 2
6 1 2 1 2 4
7 2 2 3 1 2 3 2
8 3
9 2 2 2 1 2 2
10 3 2 2 2 2
11 3 2 1 1 1 3 1
12 2 3 3 2 2 3 3
13 1 1 1 3
14 3 3 1 1 1 1

Prescrizione: Arsenicum album 30 CH 3 gocce BID

Data: 22-01-10

Ancora episodi di vomito ematico e inappetenza. In acuto con Nux-v 30 CH si risolve il vomito e riprende a mangiare. Decido di continuare la terapia omeopatica con Nux-v 30 CH 3 granuli BID per 10 giorni e sospendere Arsenicum.

Data: 6-2-10

Vomito ematico. Sono passati  15 giorni dall’episodio precedente. Prescrizione: Arsenicum 200K monodose

Data: 8-2-10

Vomito ematico risolto. Non ha ripreso a mangiare. Ora è terrorizzata dal vento. Vuole uscire solo in compagnia. E’ da due giorni che non mangia, Arsenicum ha risolto il vomito ma è inappetente e svogliata. Devo imboccarla. Ha paura, mi viene a cercare, trema che non puoi lasciarla da sola, cerca di venire in braccio, di notte non dorme per il vento.

Data: 10-2-10

Non mangia. Atteggiamenti di paura e richiesta di coccole. No vomito.

1 MENTE – PORTATO in braccio – desiderio di essere portato in braccio 37
2 MENTE – PORTATO in braccio – desiderio di essere portato in braccio – consolato; e 1
3 MENTE – IRREQUIETEZZA – bambini, nei – prendendoli in braccio migl. 5
4 MENTE – PAURA – vento, del 14
5 SINTOMI GENERALI – TEMPO – ventoso e burrascoso 54
cham. ars. lyc. puls. rhod. bry. acon.
4/10 4/5 3/4 3/4 2/5 2/4 2/3
1 4 2 2 1 3 1
2
3 2 1
4 2 1 1 1 2
5 2 1 1 2 3 1 2

Prescrizione: Chamomilla 200 CH 1 granulo dì

Data: 14-4-10

Nessun episodio di vomito. Mangia con regolarità. Feci normali. Non ha più paura di salire in auto. Ancora paura del vento. Sospensione rimedio.

Data: 07-07-10

Nessun episodio di vomito o diarrea.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...