Festa Multiculturale a Collecchio (Pr)

Cittadinanza e sicurezza. La XIII Festa Multiculturale pone l’accento su un tema di grande attualità, indicando la conoscenza reciproca e una equa comunicazione come le chiavi per una vera integrazione.  La Festa Multiculturale si svolge come da tradizione al Parco Nevicati di Collecchio nei fine settimana 27 e 28 giugno e 3, 4 e 5 luglio. È organizzata da Forum Solidarietà, Centro di Servizi per il Volontariato di Parma, e CIAC, Centro Immigrazione Asilo e Cooperazione internazionale, in collaborazione con il Comune di Collecchio.

Il programma completo

Attraverso dibattiti, spettacoli teatrali, letture guidate e animazioni per tutte le età, la festa propone il volto gioioso e riflessivo della contemporanea società multiculturale. Il tema “Cittadinanza e sicurezza” è approfondito nello spazio stand con percorsi informativi, animazioni, statistiche e materiale dalle campagne “Non avere paura” e “Io non ho paura”. Non manca l’attività “Caccia al migrante”, con la connessione internet a “The Statue of Liberty-Ellis Island Foundation”, per ricercare i migranti italiani. La solidarietà internazionale è protagonista con il tema della cooperazione nello spazio stand dedicato: tra gli enti previsti domenica 28 giugno alle 21 la presentazione della rivista “Parma Cooperazione” e della guida alla cooperazione internazionale a Parma. Venerdì 3 luglio alle 21 il tema “Sanità e cooperazione internazionale” è svolto nell’incontro con i medici del Master “Doctors for Africa”.

Cucine
Torna la ricca, aromatica e gustosa proposta gastronomica internazionale, che attira ogni anno migliaia di persone (lo scorso anno almeno 15mila nelle cinque serate) negli stand allestiti dalle comunità migranti. Quest’anno collaborano all’organizzazione della festa le comunità di Afganistan, Argentina, Bangladesh, Brasile, Cambogia, Camerun, Costa d’Avorio, Cuba, Eritrea, Etiopia, Ghana, Grecia, Kurdistan, Marocco, Nigeria, Pakistan, Palestina, Perù, Senegal, Sudan e Tunisia, che nelle cinque serate si alternano nelle cucine per proporre piatti tipici della loro cultura. L’offerta gastronomica è completata dai piatti tradizionali della cucina parmigiana. Il cibo è “raccontato” ogni sera alle 18, quando associazione “Il Telaio” propone una lezione sui piatti tipici dei diversi paesi: Grecia, India, Brasile, Senegal e Perù.

Non solo teatro
Tanti gli spettacoli teatrali a tema: sabato 27 giugno si parte con la commedia dialettale parmigiana, a cura di Uisp, seguita alle 22 da una sfilata di moda e musica dal Camerun.
Domenica 28 giugno musica e percussioni da Perù e Nigeria e allestimento dello spettacolo “La storia di Vera”, a cura di Associazione San Cristoforo.
Nel secondo fine settimana venerdì 3 luglio va in scena il Teatro Rom di Alexian Santino Spinelli, seguito da Sigiel Pichapiaat promosso da CGIL Parma.
Sabato 4 luglio alle 21 danze greche e a seguire musica e danze senegalesi.
La moda ghanese sfila domenica 5 luglio alle 21, seguita dallo spettacolo di TDO “Sicurezza”, promosso da associazione Muoversi non commuoversi.
Infine sabato 4 e domenica 5 luglio, alle 21.30, Festina Lente Teatro, in collaborazione con il Museo Guatelli, associazione Vagamonde e progetto ParmaMulticulturale, propone lo spettacolo inedito “Di mano in mano”. “Non raccontiamoci storie, cuciamo la pace” è lo spazio narrazioni a cura delle associazioni Kwa Dunìa e Pozzo di Sicar, che tutte le sere alle 18.30 propone narrazioni per bambini e non solo. Dalle 19.30 tutti sono invitati a partecipare alla cucitura del “puzzle della pace” di stoffa, portando e ascoltando racconti su sé stessi e la propria migrazione. Nello spazio video infine, ogni sera dalle 21, è in programma la proiezione di documentari con introduzione e dibattito.

Musica

Dalle 22 alle 24 ogni sera diventa protagonista la musica, con Les Totems, Tango & Splin, Il viaggio rin-negato, Grenouille, musica etiope e Koma Dicle del Kurdistan. 

Altre iniziative 

All’interno del progetto Sport4Peace, promosso da associazione Amici d’Africa, si svolge il torneo di calcio a 5 “anti razzista”, dalle 17 alle 19 nei giorni della festa. L’iniziativa vuole favorire il dialogo, il rispetto reciproco e la convivenza. È realizzata in collaborazione con UISP.  Nello spazio “gioco per tutti” attività ludiche della tradizione culturale italiana, del nord Europa e di alcuni paesi africani, a cura di Terra dei Colori.  Lo Spazio Libri a cura di associazione Kwa Dunìa propone una vasta scelta di volumi a tema, oltre a due incontri di presentazione alle 21: venerdì 3 luglio “L’occidente agli occhi dei migranti”, di Vincenza Pellegrino; domenica 5 luglio “Una nuova generazione di italiani”, di Chiara Marchetti. E ancora mostre fotografiche (a Villa Soragna sulla vita di Gandhi a cura di associazione Il Telaio), esibizioni artistiche e corso di pattinaggio per bambini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...